IATO Experience : alla scoperta dell’area archeologica di Monte Iato

PALERMO. L’area archeologica di Monte Iato è una continua scoperta, addentrandosi si scopre la vita dei popoli diversi che hanno vissuto lo stesso sito. La presenza umana risale al Neolitico – lo raccontano le figurine femminili e di animali sulle pareti della grotta del Mirabello -, l’area urbana è difesa dalle pareti rocciose e da mura.

 

 

 

Dalla sua posizione, l’antica Iaitas (Ietas in latino, Giato in epoca medievale) poteva controllare la via per Panormos, e la vallata del Belice, che rappresentava la via più agevole per la costa meridionale e Selinunte. Sarà una bellissima occasione potere scoprire l’intera area durante l’ultimo appuntamento del ciclo Iato experiencedomenica prossima (11 giugno) dalle 10.30 sarà possibile partecipare alla visita didattica con un focus sulla nascita del teatro greco e sul misterioso Dioniso che – leggenda vuole –  scoprì la vite e la diffuse tra gli umani. 

 

 

 

 

E così anche il teatro che conserva ancora le sue strutture originali, il tempio, l’agorà, le immense case a peristilio – persino un’antica “sala da bagno” con tanto di lavandino, vasca e rubinetto d’epoca – e le botteghe artigianali, fino all’antiquarium Case d’Alia. Al termine del percorso di visita curato da CoopCulture, degustazione di vini di una delle più pregiate cantine del territorio, la Sallier de la Tour.

Meeting point al parcheggio dell’area archeologica. Navetta inclusa nel biglietto.

 

Ticket online su www.coopculture.it. Per maggiori info e per scoprire  come raggiungere il Parco archeologico dello Iato dai un’occhiata qui: https://www.coopculture.it/it/poi/parco-archeologico-di-monte-iato/.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare contenuti da questa pagina.

× Come possiamo aiutarti?